Page 5 - Accademia di Floriterapia Dott. Ricardo Orozco
P. 5

4.- Il Sistema Floreale del Dott. Bach costituisce una terapia olistica totalmente indipendente da
           qualsiasi  altra  disciplina,  con  un  corpus  differenziato  ed  autonomo.  Di  conseguenza  dovrebbe
           essere considerata e regolamentata come tale.

           5.- La funzione del Floriterapeuta che segue il MRO è quella di accompagnare il cliente durante
           l’esperienza personale catalizzata dai Fiori di Bach. In questo modo il Floriterapeuta si discosta
           dalla figura del Medico o del guaritore, proponendosi piuttosto come un collaboratore.

           6.- La metodologia prescrittiva consigliata dal MRO è il colloquio con il cliente, attraverso la pratica
           di tecniche quali: l’ascolto attivo e altre che includono e coinvolgono il cliente nel proprio processo
           terapeutico. Per questo motivo il MRO non promuove sistemi diagnostici quali: la radioestesia, la
           kinesiologia, la radionica, il tarot, ecc. e nemmeno l’utilizzo di apparecchi diagnostici né prescrittivi
           di alcun tipo. In base alla filosofia del MRO, questi sistemi potrebbero identificare il Floriterapeuta
           come un tecnico che deve risolvere i problemi del cliente (come accade per la Medicina allopatica
           tradizionale) e non come un collaboratore.
           7.- Ogni pratica floriterapeutica deve rispettare le normative e le leggi vigenti nel proprio paese ed
           essere regolata da una seria etica professionale garantendo l’assoluto rispetto verso il cliente;
           pertanto non si farà mai alcuna promessa di guarigione.


           8.- La Floriterapia non sostituisce alcuna prescrizione medica né altre terapie preesistenti, siano
           esse  di  carattere  medico  allopatico,  omeopatico,  psicoterapico  o  naturale,  poiché  essa  è
           compatibile con tutti questi strumenti terapeutici.


           9.-  Sebbene la struttura associativa offerta permette un registro di Floriterapisti formati dal MRO,
           non è in grado di garantire che questi adempiano totalmente ai postulati di questo decalogo, poiché
           ogni Floriterapeuta è assolutamente responsabile della propria pratica professionale.


           10.- Il Floriterapeuta affiliato al MRO ha il dovere morale di continuare la propria formazione come
           per  qualsivoglia  professione,  allo  stesso  tempo  la  struttura  MRO  offrirà  periodicamente  la
           possibilità di accedere ad attività e seminari di aggiornamento.”



           Dott. Ricardo Orozco
   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10